Osho Bodywork – Deep Tissue Massage


Il lavoro sul corpo e con il corpo, è una scelta molto coraggiosa. Il corpo (e le sue funzioni) è la voce della nostra “anima”, di quella parte di noi che non riusciamo a “ri-conoscere” come parte di noi.

Il corpo ha la caratteristica, a volte scomoda, di non riuscire mai a mentire. Il corpo parla la lingua del bambino interiore sfuggito a tutti i condizionamenti educativi, contrariamente alla mente.

Il massaggio connettivale profondo, si pone  l’obiettivo di contattare e sciogliere , se permesso, le tensioni muscolari stratificate nei muscoli.

Deep Tissue Massage sul fianco

Ogni shock, ogni spavento, nel corso della nostra vita, dalla nascita ai giorni nostri, ha creato un “arresto”, un blocco del movimento, sia quello gestuale che quello legato al respiro. Spesso in maniera tragicamente ripetitiva.

La paura di morire e di vivere tende a manifestarsi nel corpo  con la voce della malattia e la postura racconta la storia emozionale di ogni essere umano.

Il massaggio, un’arte antica come il mondo, può arrivare a “dialogare” silenziosamente, con la paura congelata nei nostri muscoli e, piano piano, stimolare il desiderio di vivere appieno la vita, rivedendo, sciogliendo, e lasciando andare vecchi shocks che non hanno più ragione di rimanere in-scritti nelle nostre fasce muscolari.

La tecnica di massaggio proposta è teorico-pratica-esperienziale.

Il corpo viene guardato come fosse una mappa fisico-emozionale della nostra storia di vita e viene toccato, con delicata fermezza come se fosse uno strumento musicale prezioso che ha perso la sua “accordatura” ed avesse  la necessità di ritrovare la propria armonia musicale originaria.

Mano entra sotto al diaframmaPer poter arrivare a toccare con attenzione, rispetto, sensibilità è necessario sentire, prima, il proprio corpo,  capire nell’esperienza di essere toccati, cosa significa ascoltare/essere ascoltati, vedere/essere visti, rispettare/essere rispettati.

Parte integrante dell’apprendimento di questa tecnica è lo spazio interiore della meditazione. Per questo saranno proposti due momenti giornalieri di meditazioni attive.

Non è necessario avere preparazioni mediche per imparare l’arte del massaggio, che è un’innata, ma dimenticata, predisposizione di tutti gli esseri umani. Le mani sono spesso usate come canali istintivi di guarigione. Pensate a quando vi duole un dente, la testa, la pancia, lo stomaco. Istintivamente mettete la mano sulla zona che duole.

Questo corso (e molti altri) dal nome straniero forse intimorisce, fa venir voglia di fuggire più che di parteciparvi, ma vi suggerisco di leggere fino in fondo.

didattica allineamentoPersonalmente inviterei TUTTI a partecipare, almeno una volta nella vita, ad un corso di massaggio, perché utilizzare le mani per comunicare “rispetto”, “accettazione”, “ascolto”, “attenzione”, “presenza”, “amore” corrisponde al un grande bisogno di tutti gli esseri umani di comunicare nel mondo da e col cuore.

Se queste sono parole che vi fanno sorridere… ebbene, sorridete e buttate queste parole, ma, quando e se, vi ritrovate a piangere dentro perché non vi sentite accettati e/o amati, chiedetevi quanto voi siete disponibili ad accettare ed amare il prossimo. Quante carezze non avete chiesto/dato ai vostri genitori, figli, amici, amanti per paura di essere presi in giro e/o rifiutati.

In questo corso di massaggio profondo miofasciale, così chiamato perché va a lavorare sulle fasce che avvolgono i muscoli, scoprirete che

  • per andare in profondità nel corpo non serve la forza fisica, ma l’ascolto e l’attenzione, perché quando il corpo è pronto accoglie, diventa morbido.
  • se c’è resistenza e quindi si sente dolore, di fatto è perché c’è paura di “soffrire ancora troppo” e che, se la nostra paura viene accettata dall’operatore, questa, piano piano, se ne va. Perché la paura è un’induzione della mente (che si chiama mente perché mente) ed ha creato diffidenza.
  • che massaggiare ed essere massaggiati, toccare ed essere toccati con attenzione e amore, è curativo perché attiva il guaritore che è in ciascuno di noi.
  • che riequilibrarsi fisicamente (muscolarmente) vuol anche dire trovare un equilibrio dal punto di vista emozionale e mentale.

Il corso viene proposto residenziale, proprio per favorire l’immergersi in un processo di riappropriazione di un talento perso nel percorso della vita educata a valori prevalentemente mentali, spesso anche censori rispetto al fluire dell’energia vitale.

In altre parole basata sul dovere (DEVO/NON DEVO) che non il piacere (POSSO/NON POSSO).

Viene insegnato l’approccio ed il trattamento per rilassare le varie parti del corpo:

  • area dorso lombare (schiena)
  • addome bacino gambe piedi
  • torace braccia collo testa
  • integrazione fra le parti: alto/basso, destra/sinistra

Oltre alla parte prettamente tecnica si apprende a dare di nuovo spazio a

  • il rispetto di sé,
  • l’amore per se stessi,
  • l’autistima e molto altro.

Questo corso è aperto a TUTTI e, ovviamente, può essere preso in considerazione come particolare arricchimento da parte di esperti nel settore come fisioterapisti, operatori in discipline bio-naturali, esperti in terapie del movimento, estetiste.

Viene rilasciato un attestato di partecipazione a 80 ore di deep tissue bodywork.

↓Info Evento / Training

Vuoi ricevere un approfondimento?

Rispetto la tua privacy.

Lascia un commento!

Ti piace questo sito? Restiamo in contatto: clicca su Mi Piace.