Training Joint Release


Questo gioioso massaggio chiamato Joint Release (rilassamento delle giunture)  anche presentato come danza delle articolazioni, altro non è che un cugino stretto della tecnica chiamata massaggio Trager, dal suo fondatore Milton Trager…

L’ho definito gioioso perché il fuoco di questa tecnica di massaggio  è riattivare il  fluire del movimento nel corpo del massaggiato attraverso il movimento dell’operatore stesso.

Lo si può definire il massaggio del movimento continuo.

Ho detto “riattivare il fluire” perché si  lavora prevalentemente sui fluidi del nostro corpo, in particolare l’elemento acqua.

Credo che tutti sappiano che noi siamo fatti, mediamente, all’80% d’acqua. L’acqua, per sua natura fluisce.

lavoro gambe Il fuoco del massaggio è la parte scheletrica, le ossa,  nel suo insieme e in particolare  le giunture, che rappresentano i punti di “snodo” del movimento.  Si va a creare spazio all’interno delle giunture: spina dorsale con le sue 33 vertebre, il collo con le 7 cervicali, spalle, scapole, gomiti, polsi, dita, gabbia toracica, anche, ginocchia, caviglie, piedi…con movimenti continui, funzionali a ripristinare il movimento.

Nessuno ha mai fatto caso che nel piede ci sono ben 28+3 ossa? Il massaggio joint release lavora (quanto meno idealmente) con ciascun osso del nostro piede fino a che il piede riprende la propria misura. Spesso piedi arricciati si distendono e alluci valghi migliorano.

Giunture sciolte, movimento fluido e sciolto, salute garantita. E di più: corpo elastico, mente elastica.

Alla conclusione del massaggio è facile sentir parlare della leggerezza dell’essere, dell’aspetto regale della postura, dell’elasticità, della voglia di danzare, di vivere.

E’ un massaggio che ha la proprietà di riequilibrare l’energia nel corpo. Può risvegliare e/o calmare. E’ adatto a persone di ogni età e, soprattutto,  non ha controindicazioni.

La tecnica del Joint Release è  un modo potente e giocoso per lavorare sulle tensioni profonde nascoste tra le articolazioni di tutto il corpo.

Come si usa questa tecnica?

pratica  joint releaseE’ una tecnica che aiuta a sentirti accolto e allo stesso tempo “stimolato”. E’ una manualità “fluidificante” capace di portare alla luce dei punti speciali. Proprio dove è richiesto un “dialogo” tra mente e corpo (integrazione). Agisce fisicamente attraverso tutte le articolazioni, ma in profondità si muove come un onda. Permette l’apertura e la rigenerazione del movimento fluido.

L’Osho Rebalancing è un approccio olistico ed intuitivo, focalizzato sul cliente. Il Joint Release è una delle tecniche che permettono di seguire il ritmo del cliente. Permette di “agire” e allo stesso tempo di ricevere informazioni su cosa è veramente necessario. L’abbandono di schemi prefissati e l’enfasi sull’Ascolto fanno di questa tecnica una chiave per iniziare un percorso di lavoro sul corpo. Utilizzandola nel tempo diventa una tecnica intuitiva.

pratica joint release gambe

Il Joint Release ed il Rebalancing, sono  due tecniche di bodywork (complementari) fondate sulla Meditazione.
La meditazione ha permesso di integrare tecniche terapeutiche diverse, facendosi guidare dall’intuizione e dall’Amore.

La profonda condivisione tra i terapisti , ha conferito al Joint Release e al Rebalancing delle caratteristiche uniche: efficacia, colori, creatività, leggerezza e profondità.

Il Joint Release pur conservando e condividendo lo spirito dell’approccio Trager ne amplia la visione e ne approfondisce il senso.
Un operatore di Joint Release è capace di comunicare il significato del “lasciar andare”  attraverso il suo percorso, la sua manualità e la sua giocosità.

Sensazioni con il Joint Release

Il contatto con il corpo è leggero e giocoso, le mani (ri)scoprono con dolcezza modelli di movimento più fluidi, quelli stessi modelli che erano nostri nell’infanzia. La scommessa  è toccare e muovere l’energia attraverso l’acqua del corpo, permettendo ad ogni articolazione di danzare e diventare fluida, mobile, aperta. Il rilascio delle tensioni articolari spesso può portare brevi ma significativi insight.
Una sessione completa da una sensazione di estrema leggerezza, non solo fisica ma anche psichica. Come se qualcosa di pesante fosse scivolato via e ci fosse più chiarezza per muoversi, respirare, sentire…

classe Joint ReleaseQuesto training ha permesso anche a molti di avvicinarsi ad un modo nuovo di vivere…
L’intero approccio dell’Osho Rebalancing è una sorta di tecnica di meditazione. Una terapia meditativa. Nel Joint Release lo scopo è anche divenire più consapevole delle proprie tensioni.

Lavorando con questa tecnica impari a lasciar andare i modelli di pensiero che non ti sono più utili, come le convinzioni apprese oppure i giudizi preso a prestito.  Alla fine di una sessione ti senti più leggero e più fluido, proprio come se fossi un canale che permette all’altro, semplicemente, di Essere, perché permetti a te di Essere.

Data: Calendario
Modalità: 7 giorni, residenziale.

Insegnante: Unmila Malfatti.

  • Conoscere il funzionamento delle articolazioni nel corpo umano.
  • Sapere ascoltare il corpo del cliente da uno spazio di meditazione.
  • Riconoscere il ‘Ritmo’ ed imparare a seguirlo.
  • Saper utilizzare la danza per condurre il movimento.
  • Riconoscere gli schemi di rigidità nel cliente.
  • Saper sciogliere i propri schemi rigidi per lavorare con il ‘Ritmo’.
  • Entrare in sintonia attraverso ascolto ed il ‘Ritmo’.
  • Utilizzare la musica efficace per questo tipo di lavoro.
  • Lavorare con adulti, bambini e anziani con la tecnica del Joint Release.
  • Tecniche di Meditazione Attiva (Osho Active Meditation).
  • Lavorare creativamente.

↓Info Evento / Training

Vuoi ricevere un approfondimento?

Rispetto la tua privacy.

Lascia un commento!

Ti piace questo sito? Restiamo in contatto: clicca su Mi Piace.